Azienda Agricola Plantamura Via Santa Candida, 1 70023 Gioia del Colle (Bari) Italy Tel/fax:+39 0803432492 cellulare: +39 3474711027 e-mail: info@viniplantamura.it
L'Azienda Agricola Plantamura produce vino Primitivo D.O.C. di Gioia del Colle. La famiglia Plantamura si occupa da anni della coltivazione del vitigno "primitivo", nel rispetto della tradizione e della natura.
Home Page
L'Azienda Plantamura
Il Primitivo Gioia del Colle
I vini Plantamura
Plantamura Etichetta Rossa
Plantamura Etichetta Nera
Plantamura Etichetta Bianca
Galleria
Contatta Plantamura

L'AZIENDA PLANTAMURA

L'azienda Plantamura è specializzata nella coltivazione e produzione del rinomato "Gioia del Colle D.O.C." Primitivo.
Il vino Plantamura è frutto di una passione per la viticoltura che si tramanda da quattro generazioni.
L' azienda, a conduzione familiare, cura l'intera filiera: Il territorio collinare sul quale si estendono i vigneti è particolarmente indicato per la coltivazione del vitigno autoctono: il primitivo di Gioia del Colle. Grazie alle condizioni pedo-climatiche ed alla coltivazione accurata e scrupolosa adottata dai Plantamura, il Primitivo di Gioia del Colle può riuscire come in nessun altra parte d'Italia.

IL PRIMITIVO GIOIA DEL COLLE

La coltivazione della vite e la produzione del vino nel territorio di Gioia del Colle erano già molto attive tra l'VIII e il III sec. a.C..
Ciò è testimoniato dai numerosi ritrovamenti di materiale vascolare (destinato a contenere vino) nella zona archeologica di Monte Sannace, un antico centro peuceta a pochi chilometri da Gioia del Colle.
Alcuni reperti si possono ammirare nel museo archeologico sito nel castello Normanno-Svevo di Federico II di Svevia in Gioia del Colle.
Ma è sul finire del XVIII sec. che il sacerdote primicerio Filippo Francesco Indellicati seleziona un vitigno a maturazione precoce che chiama "PRIMATIVO" e che pianta a Liponti, in contrada Terzi di Gioia del Colle.
Proprio in tale contrada la famiglia Plantamura possiede un vigneto allevato secondo la vecchia tradizione dell'alberello.
La caratteristica principale del vitigno "primitivo" è quella di germogliare con notevole ritardo rispetto ad altri vitigni e di portare a compimento il proprio ciclo vegetativo in un tempo relativamente breve.
Tali caratteristiche spiegano il rapido diffondersi del Primitivo in tutta la zona collinare denominata "Murgia", che comprende 15 comuni, ove l'umidità da una parte, la temperatura primaverile dall'altra, concorrono ad originare frequenti gelate, che danneggerebbero le viti a germogliamento precoce.
Il nome Primitivo venne attribuito proprio per la sua maturazione precoce - che avviene tra la fine di Agosto e gli inizi di Settembre.
Tale peculiarità evita i danni derivanti dal sopraggiungere delle frequenti brinate e delle piogge autunnali.
In onore del Primitivo e del suo selezionatore, Don Francesco Indellicati, nel Maggio 2004 l'Amministrazione Comunale di Gioia del Colle ha eretto un monumento nel luogo in cui Don Francesco impiantò il primo vigneto di Primitivo.
Si tratta di un monolito, su cui sono scolpiti alcuni versi di una poetessa gioiese, la professoressa Nunzia Bianco Sala, che inneggiano al Primitivo.

I NOSTRI VINI

L'Azienda Agricola Plantamura produce solo ed esclusivamente vini rossi dalle antiche uve Primitivo autoctono della zona di Gioia del Colle.

PUGLIA I.G.T. PRIMITIVO 2003 Etichetta Rossa

Zona di produzione: collina di Gioia del Colle.
Tipologia del terreno: calcareo e argilloso.
Allevamento: Spalliera.
Vitigno: Primitivo 100%.
Produzione media per ettaro: 80 quintali di uva.
Epoca di vendemmia: prima decade di Settembre.
Raccolta: manuale in cassette.
Maturazione: 12 mesi in cisterne di acciaio.
Grado alcolico: 14%.
CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE
Colore: rosso rubino tendente al violaceo.
Profumo: intenso, fruttato, con sentori di amarene, more, ciliege.
Gusto: armonico, pieno, leggermente amabile.
Accostamenti: carni rosse, formaggi piccanti.
Temperatura di servizio: 18°C.

PRIMITIVO GIOIA DEL COLLE D.O.C. 2003 Etichetta Nera

Zona di produzione: collina di Gioia del Colle, contrada Rosati.
Tipologia del terreno: calcareo e argilloso.
Allevamento: Spalliera.
Vitigno: Primitivo 100%.
Produzione media per ettaro: 80 quintali di uva.
Epoca di vendemmia: prima decade di Settembre.
Raccolta: manuale in cassette.
Maturazione: 6 mesi in cisterne di acciaio, 6 mesi in barriques di rovere.
Grado alcolico: 14%.
CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE
Colore: rosso rubino intenso.
Profumo: intenso, caratteristico, speziato, con sentori di amarene, ciliege, frutti di bosco.
Gusto: pieno, vigoroso, strutturato.
Accostamenti: piatti con sapori forti, arrosti, carni grigliate, formaggi stagionati.
Temperatura di servizio: 18°C.

PRIMITIVO GIOIA DEL COLLE D.O.C. 2003 Da agricoltura biologica (certificazione AIAB) Etichetta Bianca

Zona di produzione: collina di Gioia del Colle, contrada Terzi-Liponti.
Tipologia del terreno: fertile e argilloso.
Allevamento: alberello.
Vitigno: Primitivo 100%.
Produzione media per ettaro: 60 quintali di uva.
Epoca di vendemmia: prima decade di Settembre.
Raccolta: manuale in cassette.
Maturazione: 6 mesi in cisterne di acciaio, 6 mesi in barriques di rovere, 3 mesi in bottiglia.
Grado alcolico: 14%.
CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE
Colore: rosso rubino tendente all'arancione con l'invecchiamento.
Profumo: intenso, caratteristico, speziato, con sentori di amarene, ciliege, frutti di bosco.
Gusto: pieno, vellutato, strutturato.
Accostamenti: piatti con sapori forti, carni grigliate, arrosti, formaggi stagionati.
Temperatura di servizio: 18°C.
Premio Gran Menzione VINITALY 2005

Benvenuti 
Welcome